Come avere un pavimento antiscivolo certificato (senza cambiare piastrelle)

By | Febbraio 6, 2020

ben ritornato sul mondo scivolosità oggi parleremo di come avere un pavimento antiscivolo certificato

pavimento antiscivolo certificato soluzione

ma attenzione però:

-senza cambiare tutte le piastrelle.

-nessun polverone.

-zero giorni persi per i dipendenti e clienti.

per farti capire com’è stato possibile

ti porterò oggi dentro l’ultimo incarico che mi è stato affidato in un’azienda di Rimini.

sto parlando di ben 700mq di gres porcellanato

diviso su 3 piani tutto antiscivolo in meno di 48 ore?

certamente

ti mostrerò che tecnica antiscivolo abbiamo utilizzato

per rendere questo gres antiscivolo salvandolo dall’incessante martello pneumatico

(ta-ta-ta-ta-ta-ta-ta-ta-ta)

ma oltre al rumore assordante

questo avrebbe prodotto un fermo aziendale di almeno 7 giorni e un polverone modello tempesta di sabbia nel deserto del sahara

bene.

prima di tutto permettimi di chiarire una cosa semplice ma a volte difficile a chi come te magari non è propio ferrato nella materia della scivolosità

cosa significa avere un pavimento antiscivolo certificato?

beh sembrerebbe abbastanza facile

tuttavia

per comodità te lo divido in due parti

(parte 1) PAVIMENTO ANTISCIVOLO che può essere fatto in modi diversi

(parte 2) CERTIFICATO ANTISCIVOLO che anch’esso può essere fatto in modi diversi

vediamo subito la prima parte

pavimento antiscivolo

lo dice la parola stessa

non si scivola

infatti un pavimento così fatto deve poter consentire un camminamento normale alle persone nelle due condizioni

asciutto e bagnato

quindi niente:

  • persone per terra dopo una caduta.
  • infortuni a dipendenti che durano mesi se non a vita.
  • ricevere denunce da centinai di migliaia di euro (l’ultima da me seguita è stata di 157.000 dollari da parte di un turista).

avere un pavimento antiscivolo ti aiuta a stare lontano da questi brutti guai

e certo si

esistono le piastrelle antiscivolo, resine antiscivolo e rivestimenti di svariata natura

forse ancora prima che nascessi io nel lontano 1981

ma nella pratica ti racconterà come in base al tuo ambiente ci devi stare alla larga

passiamo adesso

rullo di tamburi

alla parte 2

(parte 2) PAVIMENTO ANTISCIVOLO + CERTIFICATO:

significa dichiararlo antiscivolo secondo un test che ne certificherà il cambiamento

test antiscivolo ne esistono di 5 diverse tipologie dai portatili a quelli di laboratorio ogni uno con delle specificità

per quantificare il passaggio

da scivoloso ad antiscivolo

  • perchè chi lo dice che adesso è antiscivolo?
  • quanto è diventato antiscivolo?
  • secondo quale scala di misura?

tutte queste belle cose qui dovranno essere scritte su un documento specifico per il tuo caso.

quindi se hai capito bene.

sia che per i prodotti antiscivolo che per il test antiscivolo..

essi vanno scelti in base al tuo caso specifico

infatti il certificato antiscivolo serve per confermare l’avvenuto passaggio da pavimento pericoloso a sicuro nelle condizioni dell’ambiente stesso.

per ambiente stesso intendo quello tuo specifico

esempio:

  • piscina
  • ristorante
  • condominio
  • centro commerciale

ovvero ogni uno ha semplicemente rischi diversi di scivolare

****************************************

Conosci tutti i test di scivolamento?

clicca il banner qui sotto e scarica la Prima Guida alla scivolosit? Italiana

******************************************

arrivati a questo punto molti si chiedono

ed è la domanda più gettonata tranquillo:

“ma io ho bisogno davvero di avere un pavimento antiscivolo?

qui non è mai successo niente…”

si questo è un classico

affrontato ormai

n. numero di volte

ti mostro almeno 3 casi specifici che ho incontrato negli ultimi 10 anni

seguimi

pavimento antiscivolo certificato i casi3 casi specifici dove viene richiesto un pavimento antiscivolo certificato (ci sei anche tu) ?

non tutti ci svegliamo alla mattina e pensiamo

o dio il pavimento potrebbe essere scivoloso

finchè non succede qualcosa

si certo può essere uno scivolamento oppure un’ispezione dell’Asl

se ti ritrovi infatti con un’attività lavorativa fatta di dipendenti e clienti

oppure

hai un pavimento dove può passare chiunque

solitamente succede questo:

Caso 1: hai preso in gestione un negozio/hotel/ristorante.

Caso 2: stai ristrutturando la tua attività o facendo un cambio d’uso.

Caso 3: qualcuno è scivolato sul tuo pavimento.

se noti

nelle prime due situazioni (caso 1 e 2 )

non ti parlo nemmeno del problema della scivolosità

perchè nasce da una questione apparentemente burocratica

ho detto “apparentemente”

si insomma

nel caso 1 e 2: c’è di mezzo l’ASL che ti chiede la certificazione antiscivolo dei pavimenti per aprire

pavimento antiscivolo certificato ispezione asl

ecco cosa succede

stai aprendo una nuova attività o ristrutturando un locale e il comune o l’ausl (conosciuta ancora da tanti come ASL)

vuole sapere da te oltre all’impianto elettrico, antincendio e compagnia bella

anche com’è messa la scivolosità dei pavimenti.

tu che cadi della nuvole provi a scavare nei documenti del locale in cerca dei certificati della piastrella

ma niente ti manca e ti manca propio la percezione che si possa scivolare

-provi con il piede..

-chiedi a tuo moglie..

-senti l’architetto che sicuramente ti avrà detto

” si il pavimento deve essere antiscivolo certificato a norma di legge bla bla bla “

in questo caso

dovrai solo contattarci per fare un test veloce e capire se il tuo pavimento sarà un problema o meno

************************************

Effettua il primo test antiscivolo per capire lo stato del tuo pavimento => chiamami allo 0445 549 822

oppure

descrivimi il tuo problema cliccando qui https://antiscivoloitalia.com/contatti/

**************************************

c’è un perchè dietro a tutto questo

lo so c’è una botta di burocrazia in italia spaventosa

ma anche l’asl credimi è costretta dopo andando avanti negli anni

a prendersi in carico certe cose

cosi agisce prima

Perchè l’asl o ausl ti chiede anche la certificazione antiscivolo del pavimento?

e di certo loro non vorranno avere i tuoi dipendenti in carico quando si faranno male

mi spiego meglio su questo punto

spesso e volentieri mi ritrovo con i tecnici dell’ausl (ASL) per verificare alcuni pavimenti

purtroppo sempre post incidente da scivolamento

la missione dell’asl in realtà è certamente prevenire gli infortuni ma anche non portare sulle spalle dello stato i lavoratori a casa in mutua

sai com’è …

quando un lavoratore sta a casa in mutua?

lo stato se ne deve fare carico e quindi cerca oltre la prevenzione, anche di passare a te la responsabilità del pavimento

in modo da

  • sanzionarti
  • usare la tua assicurazione

quando un dipendente scivola può succedere

dalla cavolata di un taglietto ad una disabilità parziale o totale 

chi paga tutto questo?

questo porta una serie di danni a cascata a tutti quanti

per questo motivo tecnici ausl (asl) e comunali vengono a controllare se hai il pavimento antiscivolo.

pavimento antiscivolo certificato mutuaCaso 3: il pavimento è scivoloso con le persone che cadono a terra ( cominciano a farsi sentire dal loro avvocato)?

se sei all’inizio di una bufera legale

qui l’asl centra poco ma non in questo momento

perchè differenza dei primi due casi

ti sei accorto che il pavimento ha un problema di scivolosità?

pretto di avere una certa esperienza in questo ed ho imparato cosa succede in questi casi:

te la riassumo cosi

1: qualcuno è scivolato.

2: si è girato male su se stesso ed ha battuto il capo.

3: al pronto soccorso dopo averlo raccolto sul posto gli fanno il terzo grado.

se un dipendente arriverà l’asl più tardi / se un cliente invece arriverà l’avvocato.

e così qui inizia la ricerca da parte tua di proteggerti

e se stavi pensando

“si ok Paolo c’ho l’assicurazione”

sono d’accordo con te è vero? c’è l’assicurazione

ma arrivano fino ad un certo punto.

se quella persona scivolata sul tuo pavimento è un’avvocato o un’architetto che si muove per lavoro

ed è invece costretto a 30-40 giorni con la gamba ingessata

quindi impossibilitato a muoversi

gli spiccioli di 4.000-5.000 euro dell’assicurazione credimi non gli basteranno

perchè la persona incollata al letto che non può lavorare

incazzata come un leone (perdonami il francesismo)

ne vorrà almeno 30-40.000 euro

rigettando gli spiccioli dell’assicurazione e continuando la causa contro di te

tranquillo però

in entrambi i casi

sia nel burocratico dell’ausl che ti chiede un pavimento antiscivolo

sia

per clienti/dipendenti che rischiano l’osso del collo per il pavimento scivoloso

il metodo Pavimento Sicuro ti aiuterà ad ottenere una pavimentazione antiscivolo certificata

  • senza rompere tutto il pavimento.
  • evitando di fare un polverone e andare in discarica.
  • risparmiando su un nuovo pavimento.

infatti

esistono differenti metodi per creare un pavimento antiscivolo in modi e tecniche diversi e metodi per certificare un pavimento antiscivolo

solitamente si pensa

ah io metto un pavimento già antiscivolo e finita la fiera

bene

l’importante è che tu sappia che sia corretto per il tuo ambiente e sapere che non tutti sono “antiscivolo” come dicono

se fosse cosi tutto corretto come dicono io non esisterei nemmeno

e non sarei qui scrivere questo cose

non ti sembra?

pavimento antiscivolo certificatoNon tutte le piastrelle nuove certificate antiscivolo escono con il buco

forse mi avrai già sentito dire questa storiella

all’inizio del mio viaggio nel mondo della scivolosità nutrivo forti dubbi sulle soluzioni antiscivolo che vedevo come

-rivestimenti antiscivolo

-trattamenti antiscivolo

-resine antiscivolo

la mia domanda era propio questa:

“ma se esistono le piastrelle certificate antiscivolo” a che servono i prodotti antiscivolo?

un pò alla volta

certo oltre i classici sbagli di piastrelle ceramiche totalmente sbagliate in posti estremamente pericolosi

tipo ceramica da rivestimento (super lucide) attorno ad un piscina

capii che gran parte delle ceramiche/gres antiscivolo non lo erano propio per nulla

non ha alcun senso effettuare tra l’altro

una spesa di circa 100 euro /mq di piastrelle antiscivolo

quando è possibile utilizzare un prodotto antiscivolo per la ceramica

tuttavia

devo dirti che non ti aiuterò assolutamente

parlando di una vernice o una resina antiscivolo che metterà apposto la situazione

propio perchè il rivestimento è il metodo più errato per rendere antiscivolo una pavimentazione in ceramica

ti mostro cosa succede

guarda

resine antiscivolo pavimento certificato

il metodo sbagliato per creare un pavimento antiscivolo certificato se ho un gres o ceramica

il metodo Pavimento Sicuro si avvale di diversi prodotti specifici al fine di rendere un pavimento antiscivolo

e tra le nostre soluzioni esistono

in casi specifici anche le resine antiscivolo

ma di certo non le utilizziamo per un pavimento in gres porcellanato

motivo?

i rivestimenti antiscivolo non vanno affatto d’accordo propriamente con la ceramica / il gres porcellanato

sono un pò come il diavolo e l’acqua santa

insomma

la ceramica và trattata con metodi specifici che non sono da confondere con:

  • resine trasparenti antiscivolo ( la ceramica non li accetta ).
  • vernici antiscivolo colorate ( non fanno respirare il pavimento e saltano via ).

se vuoi far fallire l’antiscivolo prima e il suo certificato la resina è l’errore più grande che si possa fare

ti mostro una foto

ovviamente l’ho preso da uno dei miei clienti

si tratta di un gres porcellanato dovesi era tentato di farlo antiscivolo

ma come puoi vedere

salta via quasi da solo

si quello lo è il mio dito 🙂

unito alla difficoltà di queste resine di attaccarsi al gres

così a macchia di leopardo

il risultato finale non è solo

far saltar via la soluzione antiscivolo applicata

ma anche

non avere più (nel giro di poco) un pavimento antiscivolo certificato

un bel casino.

trattamento antiscivoloEvita di cambiare 700 mq di piastrelle su una palazzina di 3 piani ( con l’antiscivolo madre )

prima di optare per l’utilizzo del metodo Pavimento Sicuro questa azienda aveva preventivato l’idea di

cambiare tutti i 700mq di gres porcellanato

trasferendo tutti i dipendenti in un’altra parte dell’azienda per almeno 1 settimana

operai e martelli pneumatici tutto il giorno

polvere e discarica per portar via 3 piani di piastrelle

finchè l’architetto non ha scoperto il mio blog e abbiamo cominciato la conoscenza reciproca

cosa significa?

il metodo Pavimento Sicuro si avvale di 5 punti unici nel suo genere

il 1° capire il rischio specifico dell’ambiente

non del pavimento

ma propio di cosa c’è intorno al pavimento

se hai avuto modo di leggere la mia guida lo spiego meglio

prendila cliccando il banner qui sotto

in un’ambiente ci sono almeno 3 fattori che compongono la scivolosità

o possono comporla

te li riepilogo brevemente:

  • 1.fattore: come camminano o si muovono le persone.
  • 2.contaminanti presenti sul pavimento.
  • 3.finitura del materiale posato a terra.

in questo caso specifico

parliamo di uffici quindi con un rischio quasi inesistente

contaminanti zero perchè il 99% delle volte il pavimento rimane sempre asciutto

la finitura del materiale è una normalissima piastrella in gres porcellanato.

(ne liscia ne troppo rugosa)

una volta informata la propietà con un campione e il test strumentale

si passa al

2°passo del nostro metodo Pavimento Sicuro ( piano pro-attivo )

in pratica il piano di battaglia che andremo a fare che può essere:

  • 1 mano L’antiscivolo.
  • 2 mani L’antiscivolo.
  • 3 mani L’antiscivolo.

dipende sempre dall’ambiente

in questo caso abbiamo optato per 2 mani del prodotto L’antiscivolo preciso per pavimenti in ceramica/gres porcellanato

il 1° trattamento antiscivolo madre specifico per la ceramica

si tratta di un trattamento antiscivolo specifico per la ceramica/gres in grado di lavorarla rendendola antisdrucciolevole con il bagnato

( n.b. un pavimento bagnato è la principale causa di scivolamento )

questo straordinario prodotto

ha reso 700mq di pavimento antiscivolo certificato in meno di 48 ore.

il risultato finale è un pavimento antiscivolo certificato senza vernici, pellicole, puntini, nastri e tutto quello che

può far storcere il naso alla vostra signora delle pulizie.

2 volte certificato antiscivolo ( burocrazia e scivolosità )

il sistema Pavimento Sicuro si basa su un sistema solido che non solo trasforma il pavimento rendendolo antisdrucciolevole ma lo certifica in basa all’ambiente specifico

non solo anche nel caso “burocratico”

se ti ricordi all’inizio di questo lungo articolo avevamo detto che ci sono 3 casi

quando arriva l’asl in caso di ristrutturazione (come questa)

mi chiede

“com’è la scivolosità del pavimento?”

qui infatti ci troviamo in ambito ristrutturazione e quindi viene richiesto di seguire in toto il decreto sull’accessibilità

ad esempio i bagni sono stati rifatti da zero

con eliminazioni dei gradini e quindi le famose barriere architettoniche

in questo decreto

precisamente il dm 236/89 ti viene chiesto di mettere piastrelle antiscivolo

in questo caso grazie al nostro intervento

abbiamo ripreso le stesse piastrelle rendendole antiscivolo e modificando l’attrito del materiale arrivano sopra al coefficente 0,40

come richiesto dalla normativa

in realtà perà non c’era un rischio di scivolate

come succede nelle piscine (quasi ogni giorno)

quindi in questo caso è stato fornito il test antiscivolo del dm 236/89 per la parte diciamo burocratica

insieme al nostro test universale SlipAlert

per misurare correttamente la scivolosità in caso di bagnato

************************************

Effettua il primo test antiscivolo per capire lo stato del tuo pavimento => chiamami allo 0445 549 822

oppure

descrivimi il tuo problema cliccando qui https://antiscivoloitalia.com/contatti/

**************************************

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *